Carol Ann Duffy. Una poetessa lesbica alla Corte inglese

poesiaArticolo di Massimo Bacigalupo tratto da il Secolo XIX del 22 maggio 2009
.
Siamo andati allo zoo./ Gli ho detto:/ C’è qualcosa in quello scimpanzè che mi fa pensare a te”. E’ “Mrs Darwin”, poesia del volume La moglie del mondo (The World’s Wife) della scozzese Carol Ann Duffy (Le Lettere, 181 pagine).

Libretto memorabile in cui tutte le Signore dei Grandi dicono la loro, spregiudicatamente: Regina Erode, Signora Mida, Signora Esopo, Salomè, Frau Faust, Queen Kong:  “Ricordo di aver sbirciato dalla finestra del suo grattacielo/ e di averlo visto sprofondato nel sonno. Il mio ometto…/ Lo ammetto, era piccolo, ma così ben fatto, / uno schianto. Mi faceva delle cose/ con quelle dita affusolate/ che nessun gorilla sapeva fare”.

Occorre spiegare il gioco di parole per cui King Kong diventa Queen Kong e la bella umana per cui spasima King Kong diventa un omino?

Leggi tutto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...