Hai paura a dirti lesbica e credente? Non sei sola, io sono con te!

riflessioniTratto da sisterfriends-together.org del 13 aprile 2008, liberamente tradotto da Marta
.
Cara SorellAmica non dichiarata, recentemente sei stata presente nei miei pensieri e nelle mie preghiere anche più del solito e ci sono alcune cose che ti voglio dire, qualcosa tra noi due soltanto, da SorellAmica a SorellAmica. Voglio solo assicurarti che non sei sottoposta all’obbligo d’uscire allo scoperto finché, o se, non arriva il momento in cui sei tu a decidere di aprire la porta.

Ho letto il manuale. Sai, la guida gay con il supplemento agenda gay in allegato. Comunque, l’ho letta dalla prima all’ultima pagina e sebbene ci siano alcuni requisiti che ci si aspetta da te in quanto lesbica, come l’indossare scarpe comode (con l’eccezione delle TranSorellAmiche) e il conoscere la discografia completa di Melissa Etheridge, non c’è scritto da nessuna parte che tu sei tenuta ad uscire allo scoperto dalla stanzetta in cui sei rinchiusa.

Leggi tutto..

Annunci

3 Comments Add yours

  1. Lavinia ha detto:

    Bello questo articolo e grazie a Marta che l’ha tradotto.Il coming out deve sempre essere una scelta,frutto di una maturazione e di accettazione dei benefici dei rischi che può comportare.So che è un dilemma per molte ragazze o donne adulte ma quando daremo ai nostri sentimenti e alla nostra sessualità il rispetto che meritano avremo vinto l’omofobia che abbiamo interiorizzato nostro malgrado.L’omofobia è come lo smog,fa male a chi lo subisce e a chi lo crea.L’ossigeno è la libertà di amare ed essere amate,di essere noi stesse.L’amore è sempre un bene e l’omofobia,che nasce da odio,pregiudizi,ignoranza,invidia è sempre un male.Non lasciarti condizionare da una società e da chiese che non farebbero NULLA per te!

  2. Lavinia ha detto:

    Desidero esprimere solidarietà a Cris che sta facendo a Bari un digiuno per Francesco e Manuel.I due ragazzi hanno iniziato da qualche settimana un digiuno a Genova per chiedere l’approvazione delle unioni civili.Manuel ha dovuto interromperlo per ragioni di salute e Francesco lo sta continuando.Esprimo solidarietà a Francesco e Manuel che hanno scelto una forma di lotta gandhiana e non violenta e auspico che ci sia maggior risalto per la loro protesta sia nella comunità Lgbt sia sulla stampa.Ciao,Lavinia.

  3. Lavinia ha detto:

    Don Andrea Gallo,il prete genovese che aiuta i poveri,le prostitute,le trans,i tossicodipendenti e altre persone discriminate dai buon borghesi,come cantava Fabrizio De André,amico di don Gallo,è stato intervistato ieri da Fabio Fazio in Che tempo che fa.Una bellissima intervista che penso sia ritrasmessa oggi 14 febbraio su raisatextra.Buon S.Valentino a tutte e tutti i volontari e i lettori di Losguardodinoemi e Gionata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...