Un Natale un po’ diverso…

pianta

Riflessioni di Elisabetta de La Rondine di Torino

.
Un Natale un po’ diverso quello di quest’anno! Ho sempre avuto difficoltà a pensare alla croce che Cristo ci propone di prendere sulle nostre spalle per seguirlo… e ho sempre immaginato con difficoltà che questo giogo potesse essere leggero…
Sono a casa da un mese, mi hanno tolto un seno, messo una protesi, mi devono ri-operare a breve, dovrò fare terapie che saranno impegnative per il mio fisico e il mio morale… eppure il giogo è leggero!

La mia famiglia, gli amici vecchi e nuovi, i compagni della Rondine (il gruppo di credenti omosessuali che frequento a Torino) mi sono molto vicini! Ho tanto tempo a casa per pregare, per leggere, scrivere… per fare silenzio dentro di me… per cercare di capire cosa Dio vuole da me,per cercare di capire qual è la mia chiamata!

Credo che il Signore chiami anche noi gay! Certo non ci chiede di essere una famiglia con madre,padre e figli … ma le possibilità di fare la sua volontà sono milioni nella vita e con sfaccettature infinite!

Non sarò mai una mistica contemplativa ma penso che il mio desiderio di avere una compagna da amare e il mio desiderio di aiutare gli altri possono essere graditi a Dio! Buon Natale!

Annunci

10 commenti Aggiungi il tuo

  1. Lavinia ha detto:

    Cara Elisabetta,prima di tutto ti auguro di guarire e che le cure siano meno pesanti possibili.Io ho una rara malattia cronica che da un anno e mezzo mi costringe ad un allettamento forzato.Purtroppo le malattie sono periodi in cui è umano provare sconforto,paura,rabbia e porsi interrogativi.Ma l’amore per la vita,per se stessi,per gli altri,la speranza e la fede sono grandi guaritori.Non perderli mai e abbi fiducia.Pensa alle persone che ami e che ti amano e quanto la tua salute è fondamentale per loro.Coraggio! Tutte e tutti noi volontarie e volontari di Noemi e Gionata siamo vicini a te.Un abbraccio Lavinia.

  2. elisabetta ha detto:

    grazie Lavinia!mi dispiace molto per la tua malattia e ammiro la tua forza d’animo e la serenità che trasmetti nei tuoi scritti!una volta avevo letto un libro di una ragazza che era costretta a vivere in un polmone d’acciaio e nonostante questo aveva molti amici,una storia d’amore,scriveva a tante persone(con l’aiuto di volontari)lettere di conforto e di ottimismo…nella mia cittadina ci sono alcuni casi di sclerosi e un ragazzo anche lui bloccato a letto aveva una serenità e dava coraggio a tutti..ti auguro veramente di avere sempre il Signore accanto a darti serenità e forza !Grazie di tutto.un abbraccio Elisabetta

  3. Lavinia ha detto:

    Cara Elisabetta,grazie a te per le tue parole.Forse la ragazza di cui hai letto il libro potrebbe essere Rosanna Benzi che,se non erro,abitava a Genova?Io ho una malattia invalidante che si chiama Chronic fatigue syndrome e la cui causa è finora sconosciuta e senza cure se non palliativi.Alcuni la attribuiscono al sistema immunitario.Ho fede che tu,io e tanti altri malati di varie malattie possiamo guarire avendo fede e speranza.Ora ho un pc che non apre la posta ma tra una settimana dovrei averne un altro che funziona grazie alla generosità di Gianni,di Innocenzo,di Carlo.Se ti va potremmo scriverci qualche email.Un abbraccio Lavinia.

  4. elisabetta ha detto:

    ciao Lavinia mi farà molto piacere se ci scriviamo!un abbraccio Elisabetta

  5. Lavinia ha detto:

    Se dopo l’Epifania ti andrà di scrivere ai webmaster(gionatanews@gmail.com)ti daranno il mio email.Grazie e tanti auguri di un Anno Nuovo di guarigione e di serenità.Un abbraccio grande.

  6. elisabetta ha detto:

    ciao Lavinia io sarò in ospedale dal 5 gennaio credo ma quando torno mi faccio viva!!tanta serenità e un abbraccio anche a te!!Elisabetta

  7. Lavinia ha detto:

    Cara Elisabetta,vedrai che andrà tutto bene.Lo sento.Prego per te.Mi è tornata in mente una frase di Gandhi che può servire anche a noi malati: un passo al giorno mi basta.Un abbraccio grande Lavinia.

  8. elisabetta ha detto:

    cara Lavinia ti ringrazio per le tue preghiere e spero che tra noi nasca una bella amicizia!!
    sai che ho scoperto che anche una ragazza che abita in un paesino vicino al mio ha la stessa tua malattia!se fra i tanti esperimenti che fà trova qualche cosa che porta sollievo te lo faccio sapere!a presto Elisabetta

  9. elisabetta ha detto:

    Buon Anno 2010 a Lavinia e tutti i volontari e volontarie!!che Gionata e La voce di Noemi possano aiutare sempre di più ognuno di noi!!Auguri!Elisabetta

  10. Lavinia ha detto:

    Cara Elisabetta,grazie di cuore.Buon 2010 a te e a tutte e a tutti le volontarie e i volontari e le lettrici e i lettori di Losguardodinoemi e Gionata.org e ai webmaster con tanto affetto e amicizia.Buon 2010 a padre Raul Lugo Rodriguez che ci legge dal Messico(e che ha un bellissimo sito)a John McNeill che ci legge dagli Usa e a don Franco Barbero che ci legge dalla sua comunità di Pinerolo in Piemonte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...