Lesbica e cattolica si può? Ascolta le mie parole

testimonianzaTestimonianza tratta da Catholic lesbians del 26 Aprile 2006, liberamente tradotta da Innocenzo

.

Si può essere lesbica e cattolica? Questa domanda mi è stata fatta spesso, sia da cattolici conservatori che da attivisti gay. La mia risposta è: “Sì, io sono entrambi. Sono lesbica e cattolica perchè entrambi sono parte di me ed io, deliberatamente e consapevolmente, ho scelto di vivere, sia il mio essere sensuale che spirituale”.
E non mi sento meno cattolica per essere una donna sessualmente attiva, lesbica e cattolica, rispetto alla persona seduta accanto a me in chiesa, che pratica il controllo delle nascite o al cattolico divorziato e risposato.

.

Leggi tutto…

Annunci

9 Comments Add yours

  1. Lavinia ha detto:

    Bella questa testimonianza di questa donna lesbica e cattolica e grazie ad Innocenzo che l’ha tradotta per tutti. Condivido le parole equilibrate e serene che scrive questa donna eccetto quando dice che amarci gli uni con gli altri è la parte più dura del Vangelo.L’amore verso l’altro è l’essenza del cristianesimo e da questo amore ci riconosceranno come seguaci di Gesù(come è scritto nel bellissimo Vangelo di S.Giovanni nelle struggenti e intense pagine dell’ultima cena)Purtroppo non tutti i cristiani sentono e vivono questo amore per l’altro.Ma questo è il comandamento più dolce e dall’amore spirituale e spontaneo nasce la comprensione e l’aiuto concreto all’altro,il rispetto per la sua diversità,il dialogo e il confronto,il sostentamento nelle difficoltà materiali,nella malattia,la lotta contro le ingiustizie ma anche la condivisione delle ore serene,i semplici ma grandi piaceri della vita come una passeggiata,un pasto insieme,una lettura di una poesia.L’amore vero e disinteressato è la meta dei cristiani.

  2. P.G. CRIS ha detto:

    “…è il comandamento più dolce e dall’amore spirituale e spontaneo nasce la comprensione e l’aiuto concreto all’altro,il rispetto per la sua diversità, il dialogo e il confronto…”

    parole ‘sacre’, Lavinia!

    invece, io sto implorando un’amica ‘cristiana’ – per l’appunto –
    di un perdono per una volta che ho sbagliato, ma … nulla!
    ho un carattere forte, ma sono di parola: spero che un giorno questa donna a cui ho voluto veramente ‘bene’, si ricordi delle parole di … Giovanni, cioè di Gesù,
    …. perché Gesù queste frasi le ha dette per certo!

    buona giornata.

  3. P.G. CRIS ha detto:

    Secondo me, quando l’autrice dell’articolo dice “la parte più dura” si riferisce al “più dura da mettere in pratica”, non più dura in sé !

    e se è così che lo intende, sono con lei pienamente d’accordo

    P.G.Cris di Progetto Naussa

  4. Lavinia Capogna ha detto:

    Bella la trasmissione “Racconti di vita” di oggi su Rai3 sul tema del coming out.Grazie ai partecipanti e alla corretta informazione data dalla trasmissione.

  5. sara vinti ha detto:

    mi chiamo Sara Vinti, sono Protestante e non amo definirmi “Lesbica”… Voglio dire che, forse, sono la prima persona al mondo che desidera definirsi semplicemente Donna che Ama (?)… ma sarò veramente la prima persona a rifiutare il termine Lesbica che, almeno per quanto mi riguarda, non mi dice e non mi dirà mai niente…
    Sì, io credo che si può essere Protestanti o Cattolici, Musulmani o Ebrei, ed allo stesso tempo sentire il desiderio fisico e spirituale per una persona dello stesso sesso. Anzi, io credo che Eterosessualità e Omosessualità, come allo stesso modo coloro che desiderano cambiare sesso, facciano parte in maniera uguale della Grande Famiglia di Dio e quindi, della Sua splendida Creazione!
    Io credo che ho iniziato a rifutare il termine Lesbica, e a mio avviso dovrebbero farlo anche gli uomini che si definiscono “Gay”, da subito… circa, venti anni fa. Premetto però che non l’ho mai fatto con nessuna donna… infatti, vorrei farlo con la donna che sento di essere innamorata da circa dieci anni e che ho conosciuto a Londra. Mi piacerebbe aspettarla anche tutta la vita. Non ho fretta su questo punto di vista.
    Forse, sono la prima persona al mondo che rifuta il termine Lesbica… beh, da qualche parte e da qualcuno/a le nuove idee e questo nuovo seme doveva venire. Forse, i tempi non sono maturi perchè tutti/e coloro che si definiscono Lesbiche e Gay rifutino tali termini, ma credo che al momento giusto lo faranno. Io continuerò a seminare il mio pensiero dentro i cuori delle donne e degli uomini che mi capitano a tiro. Spetta agli altri far crescere tale seme… Mi accontento di far la Volontà di Dio…

  6. sara vinti ha detto:

    sono protestante e non amo definirmi lesbica, bensì donna che ama o, se preferite, a woman who loves…
    il mondo è un palcoscenico e noi tutti/e siamo attori e attrici.
    questa è la parte che Gesù Cristo mi ha dato affinchè ci possano essere sempre più uomini e donne che amano (o come tradizionalmente si fanno chiamare gay e lesbiche!) possano cominciare ad avere dignità.
    e la dignità forse, comincia proprio dal nome… ma forse, i tempi non sono ancora maturi perchè tutti i “gay” e le “lesbiche” del mondo possano finalmente chiamarsi Donne e Uomini che Amano e che sono Uguali a tutti/e!

  7. Rosa ha detto:

    Cara Sara,

    nomi e sostantivi si evolvono, cambiano e muoiono. Questo è il loro destino. Oggi, non usiamo più parole che si usavano nell’italiano del trecento, in America Latina il termine ” razza” non ha il significato negativo che ha invece in Europa. Nel caso della parola ” lesbica” però, per quanto offensiva essa possa risultare nella bocca di coloro che la usano in tal senso, starei un attimo attenta. Esistono anni di storia e di movimenti lesbo femministi che hanno ribaltato in senso positivo il significato del termine e che si sono proposti di cambiarlo grazie ad una battaglia che non era solo linguistica, ma innanzitutto ” semantica” di significato. Gettarla a mare, quindi, o disprezzarla significa anche non riconoscere il valore storico dei tanti movimenti femministi e lesbo che ci hanno precedute e che hanno conquistato in tutto il mondo diritti e dignità per noi.

    Un caro saluto a te

    Rosa

  8. Domenico ha detto:

    sinceramente non penso che la società debba evolversi (“i tempi non sono ancora maturi perchè tutti i “gay” e le “lesbiche” del mondo possano finalmente chiamarsi Donne e Uomini che Amano e che sono Uguali a tutti/e! da Sara, due post sopra): gay e lesbiche sono dei termini molto forti.
    Non ho ancora fatto outing, ma quando sarò pronto sarò molto orgoglioso di definirmi gay: non sono semplicemente un uomo che ama (è troppo generico, tutti gli uomini e le donne amano) ma sono UN UOMO CHE AMA UN UOMO
    questo è quello che voglio dire a chi mi conosce: è questa la rivoluzione, essere fieri e contenti di amare una persona dello stesso sesso.
    quindi il ruolo che Dio mi ha dato in questo palcoscenico che è la vita (riprendendo la tua metafora) non è di un uomo che ama ma di un uomo che ama un uomo, questo è il vangelo che devo testimoniare al mondo, è questo sentimento grande che voglio comunicare a chi incontrerò nella mia strada.

    e mi permetto di aggiungere, senza mancare di rispetto, che sinceramente trovo una comoda maschera definirsi donna che ama; no, devi testimoniare che l’amore che Dio ti ha donato è verso un’altra donna. affermando questo con forza interpreterai appieno la tua parte!

  9. Lavinia ha detto:

    Cara Sara,la vita è un palcoscenico è una frase di William Shakespeare,il grande genio inglese(o siciliano?secondo recenti ipotesi)del 1500 che era bisessuale.Lesbica,gay,bisessuale,transessuale,omosessuale non sono vocaboli offensivi.Naturalmente tu sei libera di scegliere di autodefinirti come desideri.Un caro saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...