Da Top Gun a The World. L’attrice Kelly McGillis fa coming out

 

Articolo di Antoine Mokrane tratto da Tetu del 30 aprile 2009, tradotto da Innocenzo

 

In Top Gun, Tom Cruise si innamorava di lei, invece in Witness era Harrison Ford che soccombeva al suo fascino. Ma Kelly McGillis, recentemente vista in The L World dove interpretava il ruolo del Colonello Gillian Davis, ha deciso finalmente di consegnarsi o piuttosto di rivelarsi.

A quasi 52 anni  in una intervista, ha annunciatola sua omosessualità nei seguenti termini : “Ho chiuso con gli uomini" .
Qualcuno avrà pensato che forse era appena stata delusa dagli uomini e si dedicava ormai al celibato, ma poi ha continuato in maniera inequivocabile.

Quando il giornalista gli ha chiesto di partlare della sua vita sentimentale ha risposto senza tentennamenti: "io sono celibe", poi a continuato, “Ma ci ho messo molto tempo prima di accettare la mia omosessualità, ora ho voglia di essere sincera con me e anche con gli altri".

Ecco cancellata qualsiasi ambiguità in un Hollywood certamente sempre più piena di attrici dichiaratamente lesbiche!

 

 

Testo originale

Kelly McGillis fait son coming out

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Lavinia ha detto:

    Hollywood ha sempre avuto un atteggiamento più aperto verso l’omosessualità:già negli anni 30 Greta Garbo e Marlene Dietrich non celavano un orientamento bisex e neppure negli anni 50 straordinari attori come Marlon Brando,James Dean,Montgomery Clift,Farley Granger,Anthony Perkins e Rock Hudson.Recenti vari coming out di attrici e da leggere o rileggere lo splendido saggio di Vito Russo su questo tema intitolato “Lo schermo velato”e da vedere il bel documentario ispirato al libro.Del resto neppure il Rinascimento ci sarebbe stato senza i gay:Michelangelo,Botticelli,Leonardo,Verrocchio.E anche la letteratura mondiale sarebbe meno bella senza Saffo,Shakespeare,Marlowe,Oscar Wilde,Virginia Woolf,Marguerite Yourcenar,Klaus Mann,Pasolini,Sandro Penna,André Gide,Marcel Proust,Federico Garcia Lorca,Walt Whitman e Emily Dickinson.

  2. m. ha detto:

    Mamma mia! ho perso il conto di quanti siano gli artisti omo o bi-orientati nella storia! Ogni tanto ne scopro uno nuovo, che non sapevo.
    Se leggete certe biografie di Michelangelo, ad esempio, mettono l’accento solo sulla sua amicizia con Vittoria Colonna, oscurando quasi la tormentata storia d’amore con il giovane Tommaso. Che Michelangelo fosse omosessuale l’ho scoperto da poco. Ignoranza mia, ovviamente, ma anche oscuramento ufficiale della verità.
    Di molti altri mi giunge nuova.
    Quasi che dell’omosessualità non si debba parlare.
    Quanta sofferenza ha portato questo atteggiamento?
    E quanto utili, invece, sono tutte queste rivelazioni postume?
    Io credo siano utili, perchè ci aiutano a capire che l’omo-orientamento è solo una delle normali varianti della sessualità umana, che nulla hanno di indecente, anzi. Anzi.
    Inoltre è importante per tutti avere una buona opinione di se stessi, e scoprirsi omo-orientati, ritenendo questa una vergogna, be’, credo ci siano poche altre cose che fanno più male.
    Invece, scoprirsi omo-orientati, e sapere che tanti grandi personaggi nella storia avevano caratteristiche simili, credo aiuti non poco a vivere serenamente la propria natura.
    E poi, se Michelangelo non fosse stato capace di innamorarsi di maschi, pensate che ci avrebbe messo tanto ingegno ed impegno nel trasformare il marmo in giovani corpi immortali?
    Pensate a quanti capolavori ci saremmo persi!

  3. Lavinia ha detto:

    Hai ragione,questi artisti e molti altri omosessuali hanno reso più bello questo mondo.E anche i numerosi artisti etero.Michelangelo amò tanto il gentile Tommaso Cavalieri a cui dedicò alcune poesie.Penso che l’amicizia con Vittoria Colonna forse sia stato più un affetto fraterno tra due grandi anime,entrambe amanti del bello e della poesia.

  4. Shiki Tohno ha detto:

    Onestamente certe dichiarazioni perchè non le fanno agli inizi delle loro carriere? Aspettano tutti di arrivare ai 50 e si dichiarano cosi’ o coli’..
    Sbaglierò ma a volte sono solo spot per carriere in declino o veramente scelte ipocrite.
    2 matrimoni? Ci sono i figli.. e si soffre..
    La propria sessualità va vissuta da subito poichè non c’è nulla di male in qualsiasi scelta o attrazione verso qualsiasi sesso, a 52 anni poteva tranquillamente tacere.
    Ipocrita nel migliore dei casi, falsa nel caso di spot pro carriera..
    W l’onesta.

  5. Lavinia ha detto:

    Ciao Shiki,sono d’accordo con te sull’onestà ma è anche vero che non sappiamo niente della vita di questa attrice.Forse è stata sincera a fare coming out a 52 anni,forse no.Anche Jodie Foster ha atteso vent’anni prima di dichiararsi lesbica.In fondo delle attrici e degli attori conosciamo solo i personaggi che interpretano diretti da un regista,pronunciando frasi scritte da uno sceneggiatore,dopo ore di trucco dalle 6 del mattino e nulla trapela dei loro reali sentimenti o delle loro reali emozioni quando li vediamo sul grande schermo di un cinema.Ho conosciuto una celebre attrice(etero)che era una donna molto sola e infelice sentimentalmente pur essendo stata considerata una delle attrici più belle del mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...