Il mondo visto attraverso gli occhi Lavinia. Il mio coming out

 

testimonianzaTestimonianza di Lavinia Capogna

 

A metà anni 70 frequentavo l’ultimo anno di una rinomata scuola media romana. C’erano ancora le classi solo femminili, solo maschili e miste e i grembiuli neri. Io ero capitata in una classe solo femminile. Eravamo circa trenta ragazzine di 14 anni in un’Italia stravolta dal terrorismo.
Una mattina senza preavviso una supplente di scienze ci fece una lezione di educazione sessuale, a dire il vero malfatta e raggelante. Erano penso le prime su un argomento tabù in quell’Italia in cui governava la DC.
L’omosessualità era un argomento invisibile. C’era un movimento gay, piccolo ma tenace,con in testa Massimo Consoli, ma noi adolescenti non lo sapevamo.

 

Leggi tutto…

Annunci

14 Comments Add yours

  1. Claudia Angeletti ha detto:

    Ciao, Lavinia! Ho letto con piacere la tua storia, scritta con garbo e serenità. voglio esprimerti la mia simpatia per la situazione di difficoltà in cui ti trovi e ti auguro di guarire e trovare l’amore..

  2. Lavinia ha detto:

    Cara Claudia,grazie di cuore per le tue parole.Un abbraccio grande Lavinia.

  3. Francesca ha detto:

    ..ciao Lavinia,
    ho letto la tua storia con la sensazione di ascoltare un’amica..leggere ciò che gli altri pensano e le storie di vita ,porta a riflettere ed a volte può anche essere incisivo nella quotidianeità sai?..credo che tu inconsapevolmente nel tempo ,grazie ai tuoi “scritti”, abbia aiutato molte persone.. non ti sminuire..mi auguro che la tua speranza di guarigione sia forte e coriacea come la sensazione d’amore che accompagna la tua vita.
    A presto
    Francesca.

  4. Lavinia ha detto:

    Cara Francesca,grazie.Non so se i miei scritti hanno aiutato molte persone ma sarebbe molto bello se così fosse stato e fosse.Un saluto affettuoso Lavinia.

  5. P.G. CRIS ha detto:

    Cara Lavinia, mi chiamo Cris e da due anni sto cercando di fare rete tra donne lesbiche per un percorso spirituale più libero….essenziale, lontano da riti e dogmi, solo sulla scia delle indicazioni di Gesù. Per me è una ricerca di vita costante… ti va di farti un giro sul mio sito Progetto Naussa? il link lo trovi qui stesso, tra i gruppi cristiani di Bari. Ti saluto e ti abbraccio forte, perché la ricerca spirituale ti aiuti a capire… perché ti sei ammalata… nulla arriva per caso. Anch’io ho avuto ‘crisi’ di salute e personali molto forti nella mia vita…da quello che scrivi penso che abbiamo un’età vicina, perciò mi piacerebbe che tu leggessi qualcosa di quello che ho scritto, nella pagina intitolata ‘IL PROGETTO’, e caso mai scambiare dei pensieri. Comunque, che l’Intuizione Santa ti possa aiutare a capire e a non … gettare la spugna!, se ritieni ancora ‘utile’ vivere su questa Terra, Cris.

  6. Lavinia ha detto:

    Cara Cris,grazie per le tue parole.Andrò certamente sul tuo sito perché mi piace molto la tua idea.Anch’io non credo al caso.Io ho appena compiuto 46 anni.Un abbraccio grande Lavinia.

  7. Rosa ha detto:

    Cara Lavinia,

    grazie di cuore per la tua testimonianza e perchè svolgi un ruolo importantissimo all’interno di Gionata. Coraggio. Anch’io sono convinta che con la fede e le buone medicine si possa notevolmente migliorare il nostro stato di salute.

    Un abbraccio forte forte

    Rosa

  8. Lavinia ha detto:

    Carissima Rosa,grazie a te per le tue parole.Non svolgo un ruolo importante su Gionata,semplicemente scrivo ed è l’unica cosa che mi riesce benino.Non so cucinare,nè stirare,non ho neppure la patente,ho provato a suonare la chitarra classica ma una signora argentina,amica di Segovia,mi disse che il mio senso del ritmo era bizzarro e aveva ragione:) scoraggiando le mie giovanili speranze musicali.Grazie a te per il tuo grande impegno,sto cercando il tuo libro.Un abbraccio con affetto e stima.

  9. Cinzia ha detto:

    Cara Lavinia,
    la tua storia somiglia alla mia e a quella di tante altre. Capisco bene l’atsmosfera che descrivi e so com’era anche solo 20/30 anni fa. Ne parlavo ultimamente con un ragazzo di 28 anni, per fargli capire la grande differenza tra allora e oggi, in termini di informazioni disponibili e possibilita` di esprimerci con liberta` sufficiente. Anche per differenziarci da un certo mondo gay piuttosto disperato e privo di valori spirituali, nel quale io personalmente non mi sono mai sentita a mio agio.
    Anche nella Chiesa, oggi, ci sono sacerdoti seri e preparati con i quali e` possibile discutere e approfondire le tematiche relative alla fede e all’omosessualita` senza scandalo reciproco ne` anatemi, pur rimanendo a volte su posizioni diverse. Cosa che comunque mi stimola ad un approfondimento della fede e della Scrittura sempre maggiore.
    Circa la tua malattia, e` curabile! lo sai vero? io se fossi in te mi rivolgerei a qualche serio e preparato omeopata o anche al metodo della dr Kousmine…se non conosci questi ambiti cerca su internet.. Perdona se mi sono permessa questo suggerimento.
    Un caro saluto da Milano, ciao!

  10. Lavinia ha detto:

    Cara Cinzia,grazie per la tua lettera.Da 20 anni fa tante cose sono cambiate.Anch’io penso che vi siano preti disponibili al dialogo anche se non li ho mai cercati e questa è stata una mia mancanza.Ti ringrazio per le indicazioni che mi dai sulla mia malattia.Un abbraccio grande,grande.Lavinia

  11. Lavinia ha detto:

    Sul primo binario della grande stazione di Bologna il muro che dà sulla sala di aspetto ha un’ampia apertura irregolare tra i mattoni e accanto una lapide su cui si legge che qui Giovanni Paolo secondo ha pregato.L’apertura ricorda lo squarcio provocato da una bomba che il 2 agosto 1980 aveva distrutto la sala d’aspetto,una sala di ristorazione e la pensilina.Una strage fascista che provocò la morte di 85 persone e 200 feriti.Una ferita a Bologna la rossa,l’antica città di grande bellezza medievale e comunista,città libera e aperta,con la più antica università d’Europa e che di cui da tempo il regista Pupi Avati ricostruisce con amore il suo passato nei suoi capolavori.Città in cui il mio prozio,partigiano,giornalista e comunista andava a messa tutte le domeniche.Un abbraccio forte ai bolognesi.Lavinia

  12. Lavinia ha detto:

    Pensavo ai libri che sono stati per me molto importanti e tra questi ci sono I Vangeli,Il Diario di Anna Frank,Guerra e pace di Lev Tolstoj,le commedie di Shakespeare e Cechov,Il rosso e il nero di Stendhal,Tonio Kröger di Thomas Mann,La svolta di Klaus Mann, le poesie di Leopardi,Machado,Eluard,Don Chisciotte di Cervantes,Le lettere di Antonio Gramsci,Il giardino dei Finzi Contini di Bassani,Il diario di Etty Hillisum,le poesie di Hikmet,le lettere di Kafka a Felice Bauer,Foglie d’erba di Whitman,Il profeta di Kahlil Gibran,Il cuore è un cacciatore solitario di Carson McCullers,Alla ricerca del tempo perduto di Proust,Storia della colonna infame di Manzoni,Valentino di Natalia Ginzburg,Cent’anni di solitudine di Garcia Marquez,Siddharta di Hesse e tra i contemporanei Omosessualità e Vangelo di F.Barbero,Pasta maritata di Elena Rodriguez,Libera di volare di Silvia Lanzi,Gomorra di Saviano,la poesia Ai posteri di Brecht,Fuga dalla libertà di Erich Fromm,Memorie di Casanova,Paul e Virginie di B.de Saint Pierre.

  13. andthencomescinzia ha detto:

    Bello, molto!
    un giorno scoprirò chi sono… pure io, credo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...