L’altra metà dell’amore. Ti ho amata e mi sono persa

il

 

“Vieni qui… io senza di te sarei persa… “. In questa piccola frase è sintetizzato il senso di  “La metà dell’amore”, un film che si occupa dell’amore tra due giovani ragazze.

La trama è presto detta: Mary (Misha Barton) detta Mouse, viene spedita dalla matrigna cattiva in uno splendido College immerso nella verde natura canadese. La sua sensazione, mentre in auto con i genitori si avvicina al College, è di sentirsi “come un topolino grigio che corre verso la bocca di un gatto”.
Arrivata lì, si trova ben presto “invischiata”, inizialmente come terzo incomodo, nella storia d’amore tra le sue due compagne di stanza: l’intelligente e sfrontata Pauline (Piper Perabo) e la bellissima Tory (Jessica Paré).

 

Ma Tory, anticonvenzionale solo in superficie, rinuncerà a vivere il proprio amore  non appena trapelerà fuori dalla sua stanza qualcosa di più di un sospetto.
Deciderà allora d’indossare lo stesso sguardo falso che rimprovera all’odiata madre e avrà una storia con un ragazzo, stavolta sotto gli occhi di tutte e di tutti, per dimostrare di essere “normale”. Pauline, ferita e ossessionata da Tory, ma ancora innamorata, darà vita ad una serie di reazioni che porteranno a conseguenze tragiche per tutto quel microcosmo che è il College.

Qualche citazione, cinematografica e non, risulta evidente che la direttrice e l’insegnante di matematica, sfiorate anch’esse dal dubbio dell’omosessualità, ricordino molto la Shirley MacLaine e l’Audrey Hepburn di “Quelle due” di Wyler, mentre certi momenti, come le letture collettive di poesia (quasi uno psicodramma) possono far tornare alla mente scene de “L’attimo fuggente” di Peter Weir. Il resto è attinto a piene mani dalla nutrita tradizione del college movie, con i pregi e i difetti del caso.

 

[ In alto un assaggio del film L’altra metà dell’amore (Lost and Delirious) di Léa Pool, Canada, 2001 ]

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Maria ha detto:

    Mi sono commossa… perchè l’amore raccontato, vissuto, ricordato mi fa sempre questo effetto… se solo sapessimo amare senza troppi ma e perchè… senza troppi silenzi e voglie di possesso…

    l’amore… così desiderato, abusato, cercato ma… spesso solo intravisto…

  2. katrina ha detto:

    “La cosa più bella nella vita è l’amore non corrisposto perchè ti fa soffrire e noi esseri umani siamo alla ricerca di dolore”, aveva detto un tipo.
    Ma soffire così! Devi proprio essere masochista per provare piacere.
    Credo che se qualcuno ti ama veramente, allora è disposto a fare tutto, a mandare a ‘fanculo i genitori e i loro pensieri da benpensanti, a mandare a ‘fanculo il mondo se necessario.
    Paulie amava veramente.

  3. jessvampire ha detto:

    Concordo con Katrina. E’ uno dei film più belli che abbia mai visto. “L’amore è amore e non ha sesso”. Dovremmo capirlo.

  4. pamela ha detto:

    non c`e sesso amiamo perche l`amore e` in ognuno di noi ed e` cosi a me e` capitato stando con un`amica giorno e notte continuamente capisci poi ke nn e` piu` amicizia ma strasforma in amore anche se io,nel mio caso mi sono allontanata perche sono fidanzata e lo ero gia` da li,pero` ho capito,ke niente e` imposasibile,si era innamorata di me solo ke io la amavo da amica e lei mi amava volendomi sempre con lei….se non ci si passa nn si puo` capire..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...